Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

itenfrderues

Desideri ricevere informazioni? Clicca qui...

       

Via E. Galli, 1-9, Rione San Vito - 87100 Cosenza (CS)
Telefono: (+39) 0984 34026 - Fax: (+39) 0984 31548
Mail: villadelsole@casadicuravilladelsole.it

Argomenti

Battiti accelerati del cuore

I battiti accelerati del cuore sono una manifestazione frequente, ma relativamente aspecifica. Nella maggior parte dei casi, questi rappresentano un sintomo benigno, cioè compaiono in assenza di cardiopatie o di altre malattie sottostanti. Occasionalmente, però, i battiti accelerati possono nascondere una condizione in grado di mettere a rischio la vita. I battiti accelerati possono essere percepiti come una sensazione di cardiopalmo, batticuore, sensazione di mancamento o di "tuffo" al cuore. Per alcuni pazienti, l'aumento della frequenza cardiaca risulta sgradevole ed allarmante.

La chiave per la diagnosi consiste nell'elettrocardiogramma (ECG), che consente di registrare gli impulsi elettrici del cuore e la loro conduzione. Il trattamento è diretto alla causa specifica dei battiti accelerati. I battiti cardiaci accelerati possono essere intesi principalmente come:

  • palpitazioni o cardiopalmo: è la percezione dei propri battiti cardiaci che vengono avvertiti sul precordio (parte del torace anteriore allo sterno), alla gola o al collo. Le palpitazioni possono dare l'impressione di un'anomalia a carico del cuore; spesso, però, questa manifestazione è innocua e transitoria
  • Tachicardia: è un aumento della frequenza delle pulsazioni sopra i 100 battiti al minuto, a riposo o senza alcuna forma di stress psicofisico. La tachicardia può essere l'espressione di un disturbo funzionale o di gravi turbe dell'attività elettrica cardiaca.

I battiti accelerati possono riflettere cambi nella frequenza (aritmie) o nel ritmo cardiaco (come accade nelle extrasistoli). Tuttavia, questa manifestazione può essere avvertita anche in assenza di un'attività anomala del cuore. Alcune persone percepiscono, infatti, un'accelerazione del polso a causa di sforzi, eccitamento, abuso d'alcool, tabacco, consumo eccessivo di caffè, malattie febbrili o ansia. Anche l'uso di alcuni farmaci (come adrenalina ed efedrina) e droghe (amfetamine e cocaina) possono produrre lo stesso effetto. I battiti accelerati possono essere prodotti anche da patologie cardiache e metaboliche.

Se i battiti accelerati vengono percepiti da una persona sana, che non soffre di malattie cardiache, di solito non è il caso di preoccuparsi. Si tratta, infatti, di una manifestazione benigna, che non comporta rischi per la salute, soprattutto se l'episodio è isolato o poco frequente. In questi casi, i battiti cardiaci non dipendono da problemi al cuore, ma possono essere dovuti ad eventi fisiologici o funzionali, quali:

  • sforzo fisico troppo intenso: costringe il cuore ad aumentare la sua attività, provocando un incremento della frequenza cardiaca. Lo stesso effetto è indotto dalla sedentarietà, nella quale i battiti accelerati possono essere la conseguenza di ogni piccolo sforzo
  • forti stress emotivi: l'attività più intensa del sistema nervoso simpatico provoca un aumento della frequenza cardiaca e della produzione di adrenalina, anch'essa responsabile dei battiti accelerati. Palpitazioni transitorie possono essere associate anche a forti emozioni, paura, collera ed ansia
  • abitudine al fumo: aumenta la pressione sanguigna e fa battere più velocemente il cuore, costringendolo ad una maggiore quantità di lavoro
  • pasti difficili da digerire: la percezione di battiti accelerato può dipendere dal consumo di alimenti particolarmente "pesanti", che necessitano di molte ore per essere digeriti e richiamano una grande quantità di sangue dall'apparato digerente. Ciò significa che il cuore deve lavorare maggiormente, incrementando la frequenza dei battiti. A proposito di abitudini dietetiche, anche l'assunzione di notevoli quantità di bevande alcoliche o contenenti caffeina (come consumo di più di 4 tazzine di caffè al giorno) può dare origine ai battiti accelerati
  • caldo eccessivo: il clima umido e torrido inducono una vasodilatazione, quale reazione dell'aumento della temperatura corporea; in pratica, l'organismo cerca di dirottare una maggiore quantità di sangue verso la superficie cutanea per favorire l'eliminazione del calore. Tra gli effetti della vasodilatazione vi è, però, una riduzione della pressione arteriosa che il sistema nervoso tenta di mantenere stabile anche attraverso l'aumento dei battiti cardiaci
  • Menopausa: gli sbalzi ormonali possono provocare vasodilatazione e aumento della frequenza cardiaca
  • diminuzione di potassio: i battiti accelerati possono essere la conseguenza di una carenza di potassio, un minerale fondamentale per la salute del cuore.

I battiti accelerati possono dipendere da cause direttamente connesse con il cuore come:

  • Pressione alta (ipertensione)
  • Aterosclerosi
  • Ipertensione
  • Coronaropatie
  • Infarto del miocardio
  • Scompenso cardiaco
  • Cardiopatie congenite (difetti presenti alla nascita)
  • Disfunzioni delle valvole cardiache (valvulopatie)
  • Aritmie cardiache e disturbi del sistema di conduzione
  • Patologie del muscolo cardiaco (cardiomiopatie)
  • Condizioni cardiache infiammatorie o degenerative (tra cui infezioni e tumori)
  • Pneumopatie croniche.

Patologie non cardiache che possono innescare o aggravare i battiti accelerati comprendono:

  • Feocromocitoma (raro tumore della midollare surrenale che causa episodi di ipermetabolismo)
  • Disfunzione della tiroide (ipertiroidismo, tireotossicosi ecc.)
  • Anemia (specialmente dopo uno sforzo fisico)
  • Attacco di panico (ansia acuta)
  • Ipocalcemia
  • Ipoglicemia.

I battiti accelerati vengono avvertiti come un'anomalia nell'intensità e nella regolarità delle pulsazioni del cuore. Le palpitazioni possono essere regolari o irregolari, parossistiche o sostenute.

Diagnosi

Quando i battiti accelerati si manifestano in modo ricorrente, è opportuno rivolgersi al proprio medico di base o al cardiologo di riferimento, in modo da ricercare in maniera approfondita la causa che scatena questo sintomo e stabilire la giusta terapia per limitare il disturbo. La valutazione clinica preliminare - costituita da anamnesi ed esame obiettivo - ha l'obiettivo di comprendere in quali condizioni si verifica, indaga il quadro sintomatologico completo (ricercando i sintomi associati, come debolezza, astenia e dolore anginoso). Il medico raccoglie, inoltre, informazioni circa l'assunzione di farmaci e la presenza di patologie cardiovascolari o polmonari che possano comportare aritmie, ipertensione o ipoglicemia. L'auscultazione permette di evidenziare eventuali soffi, crepitii ed altri segni anomali associati ai battiti accelerati.

 

 

 

 

 

 

 

 

Desideri ricevere informazioni? CLICCA QUI...


Casa di Cura Villa del Sole S.r.l.
Via E. Galli, 1-9, Rione San Vito
87100 Cosenza (CS)
Telefono: (+39) 0984 34026
Fax: (+39) 0984 31548
villadelsole@casadicuravilladelsole.it

Newsletter

La Casa di Cura Villa del Sole presta una costante attenzione alla propria Clientela. Quale delle seguenti opzioni preferisci per descrivere il tuo livello di gradimento per i Servizi della Casa di Cura Villa del Sole. Grazie per la collaborazione.


Casa di Cura Villa del Sole S.r.l.
Via E. Galli, 1-9 - Rione San Vito - 87100 Cosenza (CS)
Telefono: (+39) 0984 34026 - Fax: (+39) 0984 31548
Mail: villadelsole@casadicuravilladelsole.it
Indirizzo PEC: villadelsole@pec.it
Sito Web: casadicuravilladelsole.it
Partita Iva: 00963660782

L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo
© Copyright - 2022 - Tutti i diritti riservati







Powered by








Search